Echinacea nel Cane e Gatto Immunostimolante Affezioni Virali Batteriche

Inserito in Fitoterapia

Echinacea nel Cane e Gatto Immunostimolante Affezioni Virali Batteriche il cui fitoestratto ha un meccanismo d’azione specifico sul sistema immunitario. Molto utile nelle malattie da raffreddamento, sindromi influenzali e affezioni virali, batteriche e fungine.

 
Echinacea nel Cane e Gatto
 
Echinacea nel Cane e Gatto Immunostimolante Affezioni Virali Batteriche
 
 
ECHINACEA NEL CANE
Anche nei Cani il Sistema Immunitario ha il compito più elevato, laborioso e impegnativo: quello di mantenere e riportare in equilibrio lo stato di salute di tutto l’organismo.
Mantenere funzionale questo prezioso eco-sistema diventa un elemento essenziale quando si parla di trattamenti Olistici.

Un S.I. efficiente è sempre attivo nel riconoscere e fagocitare i microrganismi patogeni

Il Sistema Immunitario ha due “linee” separate e in equilibrio tra di loro, Th1 e Th2. Con Th1 è indicata l’immunità mediata da fagociti, primaria difesa contro funghi, virus e protozoi; con Th2 è indicata l’immunità indipendente dai fagociti (umorale: IgE, IgM, IgG), che produce anticorpi specifici.
Alla base di ogni problema immunologico c’è uno squilibrio tra le funzioni Th1 e Th2. La risposta davanti ad uno stesso stimolo può essere sia Th1 che Th2, dipende dallo stato immunologico individuale. La risposta Th2 rappresenta la memoria e il riconoscimento di sostanze estranee; è orientata in senso anticorpale ed è attiva nelle malattie allergiche (elevati IgE, IgM) o malattie autoimmuni croniche (auto-anticorpi). La risposta Th1 si attiva per digerire ed espellere antigeni estranei e produce una risposta infiammatoria acuta, i cui classici segnali sono: rossore, dolore, febbre, produzione di muco o pus e diarrea.
 
 
ECHINACEA QUANDO SI QUANDO NO
Un autorevole fitocomplesso decisamente utile e ricco di principi attivi per il Sistema Immunitario, anche dei nostri pets. L’Echinacea ha la capacità di attivare l’azione dei linfociti, rinforzare il Sistema Immunitario specifico e si esplica mediante un aumento dei leucociti, in particolare dei granulociti polimorfonucleati (o neutrofili) e dei monociti-macrofagi del sistema reticolo-endoteliale. Tali cellule sono adibite a fagocitare (mangiare) gli agenti estranei dannosi (batteri, funghi etc.).
La presenza dei polisaccaridi la rende una pianta immunostimolante. L’echinacea inoltre contiene echinacoside con azione antibiotica, corticosimile e antivirale; echinaceina che le conferisce attività antinfiammatoria; flavonoidi (come la luteolina, kaempferolo, quercetina, apigenina); derivati dell’acido caffeico (echinacosoide, acido clorogenico), acido cicorico, echinacoside, polieni, alchilamidi, olio essenziale.
 

La risposta è come sempre individuale e ogni Cane reagisce diversamente alla somministrazione.
La somministrazione può avvenire sia in estratto secco e sia in tintura madre (diluita con acqua).
Inoltre l’Echinacea rappresenta un nutriente essenziale per le cartilagini articolari, regola la permeabilità del tessuto connettivo.
 
 
ECHINACEA NEL GATTO
Echinacea nel GattoInvece per quanto riguarda l’utilizzo di Echinacea nel Gatto, bisogna avere molta cautela se si somministrata estratto secco, poiché i piccoli felini hanno meno facilità a metabolizzare qualsiasi sostanza, rispetto ai Cani, e quindi si potrebbero avere effetti collaterali soprattutto di natura allergica e digestiva. Nei Gatti non bisogna MAI usare la tintura madre di Echinacea.
Tuttavia esiste un composto molto efficace che contiene Echinacea in forma omeopatizzata e può essere tranquillamente utilizzato nei pets felini, si tratta di Uncastim della Guna in gocce.
 
 
Utilità di Echinacea per Cani e Gatti
– Affezioni Virali e Batteriche
– Micosi
– Fiv
– Felv
– Granuloma Eosinofilo
– Herpesvirus Felino
– Labirintite
– Artrosi e Artrite
– Tonsillite
– Rinite
– Otite
– Congiuntivite
 
 
N.B. L’Echinacea nel Cane e Gatto, così come altre piante appartenenti alla famiglia delle composite, può dare reazioni allergiche specie se ripetuta nel tempo, quindi è sempre bene monitorare lo stato di salute del pet quando si somministra questo rimedio in dosi ponderali fitoterapiche.
In ogni caso è bene EVITARE Echinacea in caso di:

  • Gastrite
  • IBD
  • Insufficienza Epatica
  • Insufficienza Renale
  • Allergie e Intolleranze
  • Cardiopatie
  • Epilessia
  • Morbo di Cushing
  •  
    Anche nei Gatti ipertiroidei va evitato l’uso di Echinacea, per il suo effetto stimolante. Se durante la somministrazione si nota che l’animale si gratta oppure è agitato o dorme poco diminuire il dosaggio o interrompere la somministrazione.
    Marche consigliate: Aboca e Solgar
     
     
    Grazia Foti
    Naturopata

     
     
    www.gattocicovablog.it

     
     

    Echinacea nel Cane e Gatto Immunostimolante Affezioni Virali Batteriche

     
     
    POTREBBE PIACERTI ANCHE ..

    Ficus Carica nel Cane

    Gemmoterapia nel Cane e Gatto

    Spaccapietra nel Gatto

    Artemisia Annua nel Cane e Gatto

    Aloe nel Cane Fitoterapico