Malattie Autoimmuni nel Gatto nel Cane e Stato Infiammatorio Cronico

Inserito in Malattie del CANE, Malattie del GATTO

Oggi sempre più frequenti le Malattie Autoimmuni nel Gatto nel Cane sono causate da un’alterazione del Sistema Immunitario che attacca le sue stesse cellule sane. Lo stato infiammatorio cronico accomuna tutte le malattie autoimmuni.

 
Malattie Autoimmuni nel Gatto nel Cane
 
Malattie Autoimmuni nel Gatto nel Cane e Stato Infiammatorio Cronico
 
Il Sistema Immunitario è dunque il protagonista indiscusso di qualsiasi malattia autoimmune, per cui la causa e la fonte di questi disturbi è da ricercare in tutto ciò che è in grado di squilibrare le difese immunitarie.
L’attenzione si sposta dunque su elementi esterni che interferiscono con le normali funzioni organiche come: vaccinazioni, alimentazione, insetticidi e stress.
 
 
Nelle Malattie Autoimmuni nel Gatto nel Cane in genere si assiste ad una iperattività del sistema immunitario con aggressione nei confronti di antigeni “self” presenti su cellule dello stesso organismo. Si assiste così a gravi danni tissutali che possono interessare organi isolati oppure più organi con danni sistemici.
Tuttavia anche nelle malattie autoimmuni si possono avere deficit immunitari, in particolare deficit dei linfociti T-suppressor i quali hanno la funzione di bloccare le reazioni contro antigeni self.

Prendiamo ad esempio il granuloma eosinofilo nel Gatto, è una malattia autoimmune scatenata da intolleranze alimentari pregresse o vaccinazioni responsabili di SBILANCIARE la linea immunitaria (th1 th2).

Tradizionalmente si cercano di controllare le manifestazioni di patologie autoimmuni dall’esterno, con l’uso di cortisonici ed immunosoppressori, invece di ridurre gli stimoli infiammatori

Alcune delle malattie autoimmuni nel Gatto nel Cane

  • Ipertiroidismo colpisce la tiroide causa tireotossicosi, cioè dell’eccesso di ormoni tiroidei presenti nell’organismo
  • IBD e Celiachiosi malattia cronica, con caratteristiche lesioni della mucosa dell’intestino tenue e malassorbimento
  • Encefalomielite acuta disseminata: forma di encefalite causata da una reazione autoimmune che in genere si sviluppa a pochi giorni o settimane da un’infezione virale o una vaccinazione
  • Spondilite anchilosante: artrite cronica, dolorosa e progressiva che colpisce principalmente la colonna spinale e le articolazioni sacro-iliache
  • Diabete mellito di tipo I: quando è caratterizzato dalla deficienza o assenza di produzione di insulina è spesso una conseguenza dell’attacco autoimmune delle cellule-beta negli isolotti di Langerhans del pancreas
  • Polineuropatia diemelinizzante infiammatoria acuta
  • Ipotiroidismo caratterizzata da iniziale infiammazione della tiroide con poi una ipofunzione
  • Tiroidite che provoca un ipertiroidismo
  • Miastenia grave: disturbo della trasmissione neuromuscolare che porta a debolezza e affaticamento. La debolezza è causata dagli anticorpi in circolo che bloccano i recettori dell’acetilcolina situati nelle giunzioni neuromuscolari
  • Nevrite ottica: infiammazione del nervo ottico che può causare la parziale o totale perdita della vista
  • Pemfigo: disturbo autoimmune che causa la formazione di vesciche e piaghe infiammate sulla pelle e sulle mucose
  • Poliartrite nei cani: reazione autoimmune che colpisce le articolazioni dei cani e, sebbene rara, può rendere un cane immobile anche a giovane età
  • Anemia emolitica autoimmune: disturbo caratterizzato dall’attacco dell’immonoglobulina M contro i globuli rossi
  •  
     

    Malattie Autoimmuni nel Gatto e nel Cane e Vaccinazioni
    (estratto dall’articolo del dottor Alessandro Prota)
    Spesso dopo una vaccinazione ci possono essere episodi di riacutizzazione di processi infiammatori a carico di vari organi, sono frequenti encefaliti post vaccinali ed epilessie in soggetti ipervaccinati.
    Alcune neoplasie del sangue come leucemie possono essere scatenate da vaccinazioni.
    I vaccini polivalenti, possono creare maggiore reattività immunitaria con una stimolazione eccessiva, con produzione di autoanticorpi che attaccano le cellule di vari organi dell’animale vaccinato.
    La produzione di autoanticorpi è favorita anche da una alterazione enzimatica provocata da uno stato di intossicazione cronica, stress ossidativo cellulare e tessutale, eccesso di farmaci, inquinanti ambientali e alimentari che alterano il sistema immunitario che impazzisce portandosi in uno stadio di iperattività. L’iperattività nel tempo porta ad una disfunzione immunitaria aprendo le porte a malattie degenerative e neoplastiche
    Le intolleranze alimentari possono essere la spia di un sistema immunitario alterato.
    Un difficoltoso assorbimento alimenti causato da una flora intestinale squilibrata e da un sistema enzimatico carente, provoca il passaggio nel sangue di sostanze tossiche prodotte da alimenti parzialmente digeriti, che inducono una risposta immunitaria anomala con produzione di autoanticorpi che possono depositarsi in vari organi (rene, fegato, valvole cardiache, meningi, tiroide, pancreas, ghiandole surrenali, articolazioni, placche motrici, nervi ecc).
    Il sistema immunitario è comunque molto complesso e la sua regolazione e alla base di ogni terapia per le malattie autoimmuni nel gatto nel cane.”

    C’è da chiedersi come fanno a non ammalarsi, Gatti e Cani alimentati con cibi confezionati quando vengono quotidianamente bombardati da:
     
    Micotossine
     
    Additivi alimentari
     
    Metalli Pesanti (alluminio e piombo)
     
    Mais, Cereali e Farine
     
    Se aggiungiamo vaccini ripetuti e farmaci usati per farli sopravvivere a questo bombardamento tossico, un CAOS IMMUNITARIO è la cosa più normale che possa accadere

     
     
    Grazia Foti
    Naturopata

     
     
    www.gattocicovablog.it

     
     

    Malattie Autoimmuni nel Gatto nel Cane e Stato Infiammatorio Cronico

     
     
    POTREBBE PIACERTI ANCHE ..

    Frattura nel Gatto segnali

    Demenza Senile nel Gatto

    Diarrea nel Gatto Cause

    Leishmaniosi nel Cane

    Ipotermia nel Gatto e nel Cane