Thuja Occidentalis nel Cane e Gatto Granulomi Cisti Polipi

Inserito in Omeopatia

La Thuja Occidentalis nel Cane e Gatto è un rimedio omeopatico, indicato per: disturbi cutanei e sottocutaneti: fibromi, formazioni cistiche, granulomi, polipi e cisti ovariche. E’ anche in grado di proteggere l’organismo dai danni delle vaccinazioni.

 
Thuja Occidentalis
 
Thuja Occidentalis nel Cane e Gatto Granulomi Cisti Polipi
 
Thuja Occidentalis è un albero, appartenente alla famiglia delle Conifere, che raggiunge i 7-15 metri di altezza ed ha foglie sempreverdi. Cresce in Canada, e negli Stati Uniti orientali, lungo i bordi rocciosi di certi fiumi e su terreni umidi e paludosi.
 
 

Anche nei Cani e nei Gatti, la Thuja omeopatizzata è estremamente utile in caso di “formazioni dure” come: cisti e granulomi, polipi o papillomi.
In alcuni tipi di sarcomi maligni,la Thuja Occidentalis, può essere molto efficace specie se usata in sinergia ad altri rimedi appositi.
Talvolta la risoluzione è rapida, talvolta è più lenta e richiede vari cicli di assunzione.
Esempio: il tuo Cane, dopo aver fatto antibiotico sottocute manifesta al tatto, un granuloma in sede di inoculo, indotto dal mancato riassorbimento del farmaco e dei suoi eccipienti chimici?
Sappiamo che un granuloma non trattato può degenerare il tumore.
Iniziare un primo ciclo di Thuja a basse dinamizazioni, è risolutivo, senza intossicare ulteriormente il suo organismo. (tempi e dosi vanno valutati e personalizzati).
 
 
Uso Fitoterapico
 
La Thuia nel Cane e Gatto viene utilizzata anche per uso topico, ma molto diluita e per breve tempo, in caso di formazioni vegetanti. In creme e preparati ad azione locale per porri, papillomi, verruche ed emorroidi.
Ma bisogna fare molta attenzione che l’animale non si lecchi la zona interessata per via della tossicità del principio attivo di questa pianta.
 
 

Uso Omeopatico di Thuja nel Cane e Gatto
 
Il rimedio omeopatico viene preparato con le foglie e i rametti freschi. Colti da piante di un anno di vita e vengono triturati e macerati in alcool filtrati diluiti e succussi 
E’ indicato soprattutto in patologie croniche e nei soggetti predisposti a processi proliferativi e a secrezioni mucopurulente, persone rigide e controllate a volte anche fobici con difficoltà di espressione verbale.
Può essere molto utile per affrontare lo stress farmacologico come vaccinazioni ripetute, cortisonici e antibiotici.
E’ indicato in caso di scarsa capacità reattiva, sequele di vaccinazioni, magrezza eccessiva e denutrizione, malattie cutanee, fibromi, cisti, granulomi, ritardo della dentizione, sinusite cronica, prostatiti, rachitismo, sclerosi multipla, ustioni, verruche, fragilità ungueale, polipi nasali, tendenza alle neoformazioni.
L’utilizzo di Thuja nel Cane e Gatto insieme a Conium Maculatum ha mostrato particolare efficacia nel trattamento di cisti ovariche. (Ha un’azione elettiva sull’ovaio sinistro) e può essere utilizzata per riequilibrare il ciclo ormonale.
 
 
Utilità
 
– Problemi Cutanei e Sottocutanei: polipi, granulomi, fibromi, cisti
– Sarcomi
– Disturbi Urogenitali: vaginiti e uretriti
– Disturbi Respiratori: sinusite e rinite con catarro denso anche purulento
– Nevralgie e Cefalee: dolori nevralgici correlati anche a gengiviti
– Stress da Vaccini: prevenzione e cura da trattamenti farmacologici e vaccinali
 
 
Caratteristiche del Rimedio
 
In genere il tipo Thuja manifesta manie di persecuzione, ansie, fobie e tendenza alla depressione e forte ansia per la salute.
Si tratta di animali solitari poco attratti dalla compagnia degli altri.
Si riscontra abbondante sudodorazione emotiva sulle mani, piedi e anche sul viso.
Va soggetto a rinofaringiti a ripetizione, tonsilliti, otiti e bronchiti spesso croniche, asma bronchiale, congiuntiviti purulente recidivanti o croniche, verruche e neoformazioni, acne, eczema, cistiti ripetute, disturbi digestivi e diarrea, unghie e capelli fragili.
Dal punto di vista emotivo a volte è calmo, lento, pigro, indolente e piuttosto apatico, a volte è molto attivo, irrequieto, eccitato e piuttosto irritabile.
Spesso non riesce a concentrarsi, ha poca memoria e difficoltà nell´esprimersi, distratto e privo di vivacità.
I sintomi si aggravano all’aperto, di mattina e di pomeriggio, al freddo, con i cambiamenti di tempo, con clima umido o nebbioso, durante le fasi di plenilunio.
 
 
Grazia Foti
Naturopata

 
 
www.gattocicovablog.it

 
 

Thuja Occidentalis nel Cane e Gatto Granulomi Cisti Polipi

 
 
POTREBBE PIACERTI ANCHE ..

Sepia Officinalis Cane Gatto

Symphytum Officinale

Sulphur nel Cane e Gatto

Viscum Album Antroposofico

Crocus Sativus e Ipersensibilità