Catene Causali nella Concezione Olistica della Malattia

Inserito in Terapie Integrate

Le Catene Causali nella concezione Olistica del malato, rappresentano lo schema della genesi di ogni patologia, idea sviluppata dal dottor H. Schimmel che trova riscontro in altri sistemi di cura non convenzionali, come la Medicina Tradizionale Cinese o la Medicina Antroposofica.

 
Catene Causali
 
Catene Causali nella Concezione Olistica della Malattia
 
Quando una NOXA patogena come: batteri, virus, metalli pesanti, cataboliti tossici, radiazioni, stress, ecc.. colpisce una zona del corpo, si crea alterazione nell’equilibrio di quel particolare distretto. Il che attiva meccanismi di compensazione da parte di altri organi collegati, che cercano di eliminare o di contenere il carico tossico che irrita e disturba l’organo primariamente danneggiato (vicariazione funzionale).

La CATENA CAUSALE analizza le ripercussioni dell’alterata funzione dell’organo primario su organi secondari. Apparati e organi del corpo umano e animale sono collegati tra loro e continuamente si scambiano informazioni di tipo biochimico-recettoriale e fisico

A questo proposito il dottor H. Schimmel afferma:
 
“Quando un organo o un tessuto, viene primitivamente colpito da una noxa patogena, si stabiliscono dei meccanismi di compenso da parte di altri Organi Bersaglio. O strutture che si impegnano, per quanto possibile, ad eliminare o a tamponare il carico “tossinico” dell’organo che ha subito per primo il danno. Che è da ritenersi l’organo sede e/o responsabile della patologia riferita dal paziente.
Avviene perciò una vicariazione funzionale che sarà tanto maggiore quanto l’organo vicariante sarà in buon compenso metabolico-funzionale.
In quest’ottica i problemi del malato vengono letti come aventi origine da una “disfunzione” primitiva a carico del primo organo colpito dalla noxa.
Nel tempo questo organo non riuscendo più a svolgere correttamente le sue funzioni, trasferisce il suo carico tossinico su altri Organi a lui funzionalmente collegati che tentano di vicariarne le funzioni ed allontanarne il sovraccarico.
Tali Organi Bersaglio saranno perciò “iperattivi” in quanto aggiungono al loro normale lavoro, anche un lavoro supplementare, per tentare di smaltire l’eccessivo carico tossinico. Carico conseguente al deficit dell’organo primitivamente colpito dalla noxa.
Tali organi sono in condizione di “stress” acuto o cronico.
Questi Organi Bersaglio “vicarianti” possono essere in rapporto di reciprocità con l’organo primitivamente in crisi, in questo caso il carico tossinico si ripercuoterà sull’organo primitivamente colpito.
 
 
Nella pratica clinica del malato, i sintomi non erano sempre attribuibili all’organo responsabile. Ma potevano essere legati ad un organo che è solo sede della patologia acuta o cronica”
Le Catene Causali sono da utilizzare in situazioni di patologie croniche per recuperare il bandolo della matassa. Nei quali tra insulto patogeno primitivo e presenza di sintomi è trascorso del tempo. Il coinvolgimento progressivo di più distretti richiede infatti tempo. A meno che l’insulto patogeno non sia così acuto da “far saltare” i meccanismi di compenso interdistrettuale.
 
 
Le Catene Causali portano il nome dell’organo ritenuto la fonte primaria di malattia, anche detto “Cuore di Catena”. Che comunica con degli organi chiamati Organi Bersaglio.
Normalmente il Cuore di Catena viene raffigurato centralmente. Mentre gli Organi Bersaglio, con i quali è connesso funzionalmente e/o morfologicamente, lo circondano e subiscono le ripercussioni della sua alterata funzione.
Ogni parte del corpo comunica con tutte le altre attraverso i sistemi di collegamento. Quali ormoni, neurotrasmettitori, linfochine e citochine, ecc.. Ma anche attraverso i tessuti di collegamento, quali sistema linfatico, sangue, sistema nervoso e matrice extracellulare.
 
Le Catene Causali vanno pertanto tenute in considerazione, quando si ci trova anche davanti a malattie di Gatti e Cani per rappresentare il percorso evolutivo della loro patologia.
E’ possibile così cogliere sintomi e malattie anche quando apparentemente non sembrano collegati tra loro.

 
 
Grazia Foti
Naturopata

 
 
www.gattocicovablog.it

 
 

Catene Causali nella Concezione Olistica della Malattia

 
 

POTREBBE PIACERTI ANCHE ..
 

Micro Immunoterapia

Omotossicologia Gatto e Cane

Litoterapia Dechelatrice

Spagiria nel Gatto e nel Cane

Agopuntura per Cani e Gatti