Curcuma nel Gatto Antiossidante Antinfiammatoria Depurativa

Inserito in Fitoterapia, Integratori

La Curcuma nel Gatto ha un’azione depurativa, antinfiammatoria, cicatrizzante, antiossidante ed è utile per le sue proprietà, coleretiche-colagoghe, che favoriscono la secrezione di bile e il suo naturale deflusso intestinale. A dosaggi elevati ha un azione antitumorale

 
Curcuma nel Gatto
 
Curcuma nel Gatto Antiossidante Antinfiammatoria Depurativa
 
Anche per i Gatti la Curcuma è indicata per disturbi del FEGATOfegato e delle vie biliari per la sua spiccata azione epato protettrice.
E’ inoltre efficace nei tumori, ha un’azione antinfiammatoria che la rende attiva in artriti, osteoartriti, artrosi e dolori muscolari.
 
 
Curcuma Longa è una pianta erbacea perenne dal particolare rizoma di colore GIALLO. Originaria dell’India, Pakistan, Indonesia, viene coltivata anche in Africa, Antille, Giamaica e Brasile.
La pianta contiene minerali come: Rame, Zinco, Manganese, Ferro, Magnesio.
La Curcumina è il principio attivo più importante della Curcuma che viene estratta e concentrata per trattate naturalmente numerose di malattie.
Tra costituenti “attivi” sono i polifenoli, questi composti sono detti curcuminoidi, il più importante dei quali è la curcumina. È la curcumina che conferisce quel caratteristico colore giallo alla curcuma, la quale deve le sue proprietà più importanti a questo costituente attivo, che ha effetti antiinfiammatori potenti ed è un antiossidante molto forte. Un antiossidante è in grado quindi di contrastare l’azione dei radicali liberi che sono responsabili dell’invecchiamento cellulare.

Parliamo di una droga soprattutto a TROPISMO epatobiliare che svolge sul fegato una azione: coleretica, colagoga, colecistocinetica ed epato-protettiva.
L’efficacia maggiore che si osserva somministrando preparati di Curcuma nel Gatto o Curcumina è infatti quella sulla funzione epatica, che induce un aumento della peristalsi biliare.
Gli infusi, i decotti, gli estratti e le tinture di Curcuma (queste ultime non vanno date ai Gatti), attivano la secrezione biliare e producono buoni risultati nella calcolosi biliare, nelle epatiti, nelle coliche epato/biliari, nelle colecistiti.
La Curcuma nel Gatto avendo una sua attività antitumorale e antidegenerativa, con l’inibizione del fattore NF-KB, coinvolto in molte neoplasie ha la capacità di rallentare malattie come il morbo di Alzheimer e la Demenza Senile di cui soffrono molto GATTI.
 
 
Utilità della Curcuma nel Gatto

  • Depurazione e Disintossicazione generale
  • Antiallergico azione frenante delle interleuchine
  • Antimicrobico
  • Antinfiammatorio in presenza di artrite, disturbi intestinali, mal di gola, mal di denti
  • Antiepatotossico, stimolatore della secrezione biliare e rivitalizzante del fegato
  • Antitumorale
  • Immunomodulatore
  • Antiossidante
  • Protettivo e rinforzante della cartilagine
  • Antielmitico contro i parassiti intestinali
  • Ipocolesterolomizzante
  • Ipoglicemizzante
  • Antidolorifico nelle infiammazioni articolari, specie se associata alla Bromellina e/o MSM
  •  
     
    Il principio attivo della Curcuma nel Gatto si è dimostrato un ottimo antiflogistico naturale e contrasta le infiammazioni come: artriti, osteoartriti, artrosi in fase acuta (previene le ricadute), condrocalcinosi, dolori muscolari, dolori post-chirurgici, congiuntiviti. 

    La Curcuma nel Gatto riduce l’indice glicemico: favorisce la diminuzione degli zuccheri nel sangue per un aumento della produzione di insulina, e quindi permette di evitare i picchi glicemici.

    Solitamente la Curcuma può essere data ai Gatti, in estratto secco come stimolante energico, stomachico, carminativo, diuretico, antiscorbutico e nei disturbi epato-biliari, anti-itterico.Ha inoltre proprietà diuretiche, diaforetiche, carminative e antielmintiche.

    La Curcumina sembra avere un effetto anti-HIV, poichè agisce come inibitore dell’integrasi vitale, enzima indispensabile per l’inserimento del genoma virale in quello della cellula ospite. Per cui la Curcuma nel Gatto può avere un’azione antivirale in caso di FIV e FELV.
    L’abbinamento del pepe nero, anche solo 3% in peso rispetto alla Curcuma, potenzia notevolmente gli effetti della Curcuma e ne facilita di gran lunga la biodisponibilità.
     
     
    Precauzioni d’uso
    la Curcuma nel Gatto per effetto anticoagulante, può inibire l’aggregazione piastrinica e devono essere utilizzati con cautela in Gatti che assumono farmaci anticoagulanti e antiaggreganti piastrinici.
    Può inoltre interferire con farmaci per il diabete e antiacido.
    Usare con cautela se si è in presenza di occlusione delle vie biliari, sabbia o calcoli biliari.
    Le dosi in Gatti cardiopatici devono essere basse, in quanto la Curcuma nel Gatto rappresenta un fattore energizzante

    La Curcuma aggiunta nel cibo non ha alcun effetto terapeutico poichè è una molecola scarsamente bio-disponibile.. per cui se assunta oralmente come spezia, gli effetti curativi sono nulli. L’emivita dopo somministrazione di un integratore a base di Curcuma, varia dalle due alle otto ore. In base a questi elementi quando si intende utilizzare la Curcuma nel Cane è bene scegliere aziende del settore che tramite processi di lavorazione e l’aggiunta di determinati enzimi proteolitici ne favoriscono l’assorbimento e pianificare dosaggi e somministrazione con operatori del settore.

     
     
    Grazia Foti
    Naturopata

     
     
    www.gattocicovablog.it

     
     

    Curcuma nel Gatto Antiossidante Antinfiammatoria Depurativa

     
     
    POTREBBE PIACERTI ANCHE ..
     

    Aloe nel Gatto Benefici

    MSM nel Gatto Alchimia Naturale

    Ascorbato di Potassio

    Olio di Semi di Ribes Nigrum

    Momordica Cane e Gatto