Atropa Belladonna: Febbre Dolore e Infiammazione

Inserito in Omeopatia

Atropa Belladonna: Febbre Dolore e Infiammazione nel Cane e Gatto è un rimedio omeopatico con azione: antifebbrile, antinfiammatoria, antidolorifica. Belladonna inoltre agisce sul sistema nervoso parasimpatico ed ha una funzione tranquillizzante.

 
Belladonna
 
Atropa Belladonna: Febbre Dolore e Infiammazione
 
L’Atropa Belladonna è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Solanacee. Può raggiungere l’altezza di 150 cm ed oltre.
La pianta cresce nelle zone montane e submontane dell’Europa centrale, Africa settentrionale ed Asia occidentale. In Italia la si può trovare nei terreni calcarei, nei boschi delle Alpi e degli Appennini. e anche nei terreni incolti. L’intera pianta è velenosa ed in modo particolare le sue bacche, nonostante il loro sapore gradevole.

L’uso terapeutico della Belladonna, può essere solo omeopatico, in quanto l’ingestione di solo poche bacche, può provocare la morte.

La pianta contiene tre alcaloidi, che sono i suoi principi attivi, e precisamente: l’atropina, la iosciamina e la scopolamina. L’atropina in particolare, agisce sul sistema nervoso parasimpatico ed espleta attività sedative ed anestetiche, ma è pericolosissima in quanto proprio questa la sostanza mortale.

I sintomi dell’intossicazione da Belladonna sono: febbre, dilatazione pupillare e inibizione dell’accomodazione, blocco di salivazione e sudorazione, congestione di volto e collo, allucinazioni, eccitazione.
Proprio a questi effetti letali si deve il termine Atropa che compone il nome della pianta. Atropa infatti, era una figura della mitologia greca che aveva il compito di recidere il filo della vita. Invece Belladonna, deriva dall’uso cosmetico che ne facevano le donne del Rinascimento.
 
 
Uso Omeopatico

L’intera pianta fresca compresa la radice, viene estratta al momento della fioritura, triturata e macerata per ricavarne il succo, che poi viene aggiunto all’alcool, filtrato diluito e succusso.

Il rimedio omeopatico si ottiene quindi dalle diluizioni, intervallate dalle dinamizzazioni, della Tintura Madre. Alle opportune dosi, le parti della pianta (foglie, radici, semi) possono essere utilizzate nella cura di diverse malattie, come asma, nevralgie, cefalea, dolori reumatici e muscolari, spasmi e coliche gastrointestinali e biliari.

Belladonna nel Gatto e nel Cane è utile ed efficace nelle patologie che si manifestano con violenza, che iniziano improvvisamente e che si aggravano con la luce.
E’ il rimedio della febbre improvvisa, della gola rossa, della cefalea, dell’indigestione, della crisi allergica.

 
 
Utilità
 
Stati Febbrili: febbre alta che insorge all’improvviso, accompagnata da dolori diffusi, pupille dilatate, dolori pulsanti agli occhi e intolleranza alla luce
 
Gola Congestionata e Tosse: gola molto dolorante arrossata e secca, con difficile e dolorosa deglutizione dolore che si irradia verso le orecchie. In questi casi è utile l’associazione con Apis
 
Disturbi delle Orecchie: otite sia interna che esterna, soprattutto dell’orecchio destro, dolore e gonfiore anche alle parotidi (le grosse ghiandole salivari poste nel retrobocca, dietro la mandibola)
 
Apparato Cutaneo: acne, ascessi, foruncoli, dermatiti, eczema, eritema solare
 
Apparato Dentale: gengiviti, stomatiti, mal di denti e nevralgie con gengive gonfie, rosse e sanguinanti
 
Disturbi Respiratori e Raffreddori: rinite anche allergica, congiuntivite, raffreddore, tosse secca e stizzosa, stati influenzali, pneumopatie di origine batterica o virale con febbre molto alta e improvvisa. Nel caso di interessamento oculare è utile associare l’Euphrasia. Nel caso di rinite anche di tipo allergico, si può associare Kalium Bichronicum, Hydrastis e Sambucus, se la tosse se la tosse è stizzosa e spasmodica si può usare con Drosera e Cuprum

 
 
Caratteristiche del Rimedio

Atropa Belladonna è uno dei principali rimedi policresti dell’Omeopatia. Il tipo che ne beneficia è energico, molto vitale, è un Gatto o un Cane argento vivo, sempre in movimento, a volte irrequieto, specie quando si ammala.

Il rimedio è adatto per tutti i problemi in cui c’è una forte stimolazione del sistema nervoso.
I sintomi chiave sono: calore, rossore, dolore e bruciore, sintomi che arrivano in modo improvviso e violento, accompagnati spesso da ipereccitabilità, infatti in caso di malattia, l’animale è infastidito dalla luce e dai rumori.

Belladonna è l’acuto del tipo Calcarea Carbonica ed è l’antidoto di Lachesis. E’ una lateralità destra,
(agisce meglio per i problemi che interessano la parte destra del corpo). I sintomi di Belladonna si aggravano con la luce, il movimento, il rumore, con le correnti d’aria, di notte. Migliorano con il riposo, stando in posizione eretta, in una camera calda.
 
 

N.B. Belladonna nel Gatto e nel Cane, è un rimedio che, in forma OMEOPATICA, può essere usato oltre che per gli stati patologici sopradescritti, anche in caso di pancreatiti acute e croniche. In questi casi ho utilizzato (insieme ad altri rimedi), Belladonna Homaccord Heel.
 
 
Grazia Foti
Naturopata

 
 
www.gattocicovablog.it

 
 

Atropa Belladonna: Febbre Dolore e Infiammazione

 
 
POTREBBE PIACERTI ANCHE ..

Crocus Sativus e Ipersensibilità

Sali Tissutali Cani Gatti

Mercurius Solubilis

Phytolacca nel Gatto e nel Cane

Sulphur nel Cane e Gatto