Conium Maculatum nel Gatto e Cane Neoplasie e Fibromi

Inserito in Omeopatia

Conium Maculatum
 
Conium Maculatum nel Gatto e Cane Neoplasie e Fibromi
 

Conium Maculatum nel Cane e Gatto è un rimedio omeopatico specifico per le patologie neoplastiche e pre-neoplastiche. Indicato nei sarcomi, nei tumori mammari, uterini, ovarici e della prostata, paralisi della vescica e paraplegie agli arti.

 

Conium Maculatum viene ricavato dalla la Cicuta Maggiore, che appartiene alla famiglia delle Umbrellifere, cresce nei terreni umidi e incolti di Europa, Asia e Nord America
La sua tossicità è dovuta ad un alcaloide: la cicutina o conina.. sostanza chimica la cui formula deriva dalla base azotata piridina.
 
 
USO OMEOPATICO

Per “omeopatizzare” Conium.. la pianta fresca in fiore, radice compresa, viene macerata in alcol, diluita e poi succussa.

La condizione per usare il rimedio, è la formazione di masse caratterizzate da indurimento progressivo, che degenerano verso la neoplasia. In particolare si utilizza Conium, per le neoplasie delle ghiandole caratterizzate dall’aspetto duro come la pietra (Scirri).
Inoltre per neoplasie di esofago, mammella, stomaco, fegato e prostata.
Conium Maculatum tra i rimedi che possono essere impiegati per il cancro alla vescica

In ogni caso il tipo di tumore che permette di identificare Conium è un tumore duro come il sasso qualunque sia la sede di partenza del tumore.

La presenza di un nodulo indurito come un sasso o le forme che venivano classificate un tempo come scirro mammario o tumori scirrosi della mammella sono le caratteristiche che indicano le migliori possibilità terapeutiche per Conium maculatum.

– Mastopatie fibrocistiche con mammelle gonfie e dure alla potenza
– Fibromi
– Disturbi degenerativi del sistema nervoso
– Ipertiroidismo
– Linfoma
– Ulcere corneali
– Lacrimazione eccessiva e fotofobia
– Debolezza della retina
– Paralisi dei muscoli dell’occhio, cataratta.
– Otiti con secrezione di cerume con pus
– Ipertrofia prostatica
– Ipertrofia ghiandolare
– Demenza senile

L’organismo inoltre si sente esaurito, intossicato con sensazioni di intorpidimento degli arti inferiori, sensibilità spiccata al freddo per rallentamento del metabolismo.

Rimedi complementari di Conium Maculatum: Tuberculinum

I DOSAGGI e la scelta dei vari prodotti disponibili in commercio, vanno personalizzati e non sono mai uguali per tutti. Ogni animale risponde assai diversamente ai rimedi usati, in base alle cause, ai sintomi, allo stile di vita, all’intensità della malattia e ad altri fattori concomitanti da valutare.
 
 
Grazia Foti
Naturopatia Integrata

 
 
www.gattocicovablog.it

 
 

Conium Maculatum nel Gatto e Cane Neoplasie e Fibromi

 
 
POTREBBE PIACERTI ANCHE ..
 

Omeopatia per Gatti e Cani

Viscum Album Antroposofico

Oscillococcinum Sindromi Virali

Drosera nel Cane uso Fititerapico

Crocus Sativus e Ipersensibilità