Accudimento Post Operatorio nei Gatti dopo Chirurgia e/o Sterilizzazione

Inserito in Salute e Cura del Gatto

Accudimento Post Operatorio nei Gatti
 
Accudimento Post Operatorio nei Gatti dopo Chirurgia e/o Sterilizzazione
 

Un corretto Accudimento Post Operatorio nei Gatti dopo Chirurgia e Sterilizzazione è necessario. Si tratta di un intervento chirurgico di routine, per il quale è sempre bene, oltre la visita medica accurata, fare le analisi pre-operatorie, per prevenire problemi eventuali, legati soprattutto all’anestesia.

 

La fase di convalescenza post sterilizzazione è delicata e va sostenuto il Gatto per potersi riprendere.
C’è una notevole differenza tra la sterilizzazione del Gatto femmina o maschio. Nella femmina l’intervento è invasivo e interno ed elaborato (ovariectomia) e si accede alla cavità addominale, invece nel maschio è esterno, non invasivo e molto piu semplice e veloce (orchiectomia). Di conseguenza anche il periodo post operatorio e la convalescenza saranno differenti per la Gatta femmina e per il Gatto maschio.

Il periodo post operatorio è il periodo necessario, per ritornare in un buon stato di equilibrio fisico.
Dopo un’anestesia, un intervento chirurgico, un post operatorio e un periodo di convalescenza, durante il quale i tessuti che hanno subito un trauma dovranno spontanemante ripararsi e rigenerarsi.

Nella prima fase l’animale deve smaltire l’effetto dei farmaci utilizzati durante l’anestesia e riacquistare il completo controllo dal punto di vista neurologico e funzionale.
Questo è il periodo che il gatto trascorre ancora in ambulatorio. Il medico infatti dimetterà il gatto solo quando questo avrà riacquistato il pieno controllo sensoriale e motorio, sarà in grado di camminare ed espletare i propri bisogni fisiologici in modo del tutto autonomo.
Nella seconda fase quando il pet fa rientro a casa, sarà il suo custode umano a prendersene cura.

Sarà sempre bene mantenere un contatto con il medico che ha effettuato l’intervento, in modo da riferire anomalie.
Il tempo necessario per la ripresa per smaltire l’anestesia e la cicatrizzazuione spontanea delle ferite varia per ciascun gatto recuperare il controllo delle proprie funzioni e guarire dalle ferite chirurgiche è soggettivo e varia da gatto a gatto. Dipende dallo stato di salute e anche molto dall’età del Gatto, un anziano ha un tempo di ripresa più lungo rispetto al giovane, così come gatti con problematiche cliniche rispetto a gatti in buono stato di salute.

Esistono diverse correnti di pensiero riguardo l’intervento di sterilizzazione delle Gatte:
– Ovariectomia: un tipo comporta solo l’asportazione delle ovaie, richiede che in sede di intervento chirurgico si acceda nella cavità addominale
– Ovarioisterectomia: comporta oltre che l’asportazione delle ovaie anche quella dell’utero, questo intervento risulta un pochino più lungo e invasivo rispetto al precedente

Dopo un intervento chirurgico un Gatto/a dovrà:
– non bere e mangiare secondo quanto stabilito dal medico per evitare il vomito
– stare a riposo in ambiente idoneo, al riparo, silenzioso e con poca luce
– non essere lasciato solo almeno per le prime 24 ore dopo l’intervento
– isolato da altri animali eventualmente presenti in casa
– fare in modo che il pet possa uscire spontaneamente dal trasportino aperto
– tenerlo in comodi giacigli per terra, in modo che non possa farsi male saltando
– evitare di fargli leccare, all’inizio, la ferita operata

 
 
Grazia Foti
Naturopata

 
 
www.gattocicovablog.it

 
 

Accudimento Post Operatorio nei Gatti dopo Chirurgia e/o Sterilizzazione

 
 
POTREBBE PIACERTI ANCHE ..
 

Piante Tossiche per GATTI

Erba Gatta Equivoco totale

Reti Protettive per Gatti

Pericoli in casa per Gatti e Cani

Il Gatto e la Neve Precauzioni