Gatto Tetraplegico e Tripode con Poliradicoloneurite Cure Naturali

Inserito in Casi Clinici

Gatto Tetraplegico e Tripode
 
Gatto Tetraplegico e Tripode con Poliradicoloneurite Cure Naturali
 

Gatto Tetraplegico e Tripode con Poliradicoloneurite Cure Naturali per una malattia degenerativa, che interessa la colonna vertebrale e che produce una progressiva paralisi degli arti.

Inizialmente la paresi ha interessato solo le zampe posteriori e poi si è propagata anche a quelle anteriori e al collo.
Era completamente paralizzato.
Ovviamente la vescica era neurologica, nel senso che perdeva urina continuamente.
Grazie ad un NUTRITO MIX di trattamenti naturali che comprendono omeopatici, fitoterapici, integratori, in 4 mesi abbiamo fatto grandi e miracolosi progressi.
Con cure adatte ed esercizio, Pinki (9 anni) ha ripreso a camminare e ad urinare autonomamente andando da solo nella lettiera.

Questione cortisone: nella medicina tradizionale per affrontare questo genere di patologie invalidanti, solitamente a carattere infiammatorio, si utilizzano alti dosaggi quotidiani di cortisone che ovviamente producono in breve tempo, una serie di effetti collaterali estremamente dannosi per gli altri apparati del corpo e abbassano del tutto le Difese Immunitarie, predisponendo l’organismo ad una serie di malattie concomitanti. In questo caso invece sono riuscita a minimizzare l’utilizzo del cortisone a dosaggi “quasi omeopatici”, nel senso che ogni tre giorni il Gatto assume 1/4 scarso di Deltacortene da 5 mg, a fronte di 10 mg pro die che normalmente vengono utilizzati da chi NON conosce altri rimedi possibili.

La qualità della vita durante tutti i trattamenti non invasivi è stata ottima e dignitosa. Le cure dovranno essere continuate a vita.

La poliradicoloneurite è una neuropatia periferica di cui si sospetta un’eziologia immunomediata con formazione di autoanticorpi che vanno a danneggiare le fibre nervose dell’animale. E’ più frequente nel Cane e rara nel Gatto. Solitamente le cause sono sconosciute ai medici per cui viene definita Idiopatica.
il sistema immunitario reagisca a un qualche stimolo esterno e produca autoanticorpi che vanno ad attaccare la mielina, una guaina che ricopre i nervi, e le placche nervose in cui si trasmette l’impulso dai nervi ai muscoli.
Si è notato un collegamento in seguito a vaccinazioni, ad infezioni virali, protozoarie o batteriche.

La poliradicoloneurite rende impossibile ogni movimento, anche reggersi in piedi diventa impossibile.
Di solito la debolezza, che caratterizza questa patologia, comincia dagli arti posteriori e poi prosegue verso la testa.
La debolezza che si riscontra nella poliradicoloneurite, una volta che arriva alla testa, coinvolge gli occhi e la voce e questo comporta dicoltà ad ammiccare e afonia, cioè impossibilità di emettere suoni. Se non curata la paralisi è così completa che l’animale non riesce più ad alientarsi e si arriva anche alla paralisi respiratoria.

Il grado di progressione dei sintomi è variabile: alcuni Gatti rimangono tetraparetici (hanno un movimento parziale degli arti) altri mostrano una paralisi completa di tutte le zampe, incapacità di tirare su testa e collo
 
 

Grazia Foti
Naturopatia Integrata

 
 
N.B. Tutti i casi clinici esposti in questo sito, sono stati trattati, parallelamente al lavoro di veterinari che hanno eseguito visite, analisi, diagnosi ed eventuali terapie farmacologiche

 
 
www.gattocicovablog.it

 
 

Gatto Tetraplegico e Tripode con Poliradicoloneurite Cure Naturali

 
 
POTREBBE ANCHE PIACERTI ..
 

Tumore cutaneo nel Gatto

Gatto Cieco Retinite Felina

Fistole Anali nel Cane

Gatto Linfoma Multicentrico

Tumore del Naso nel Gatto