La Malattia va Accompagnata e NON Combattuta

Inserito in Olismo e Ben-Essere

La Malattia va Accompagnata e NON Combattuta.. superare una malattia e mettere in atto un processo di guarigione non vuol dire instaurare una lotta con i sintomi. Vale per noi e anche per i nostri animali.

 
La Malattia va Accompagnata

 
La Malattia va Accompagnata e NON Combattuta
 
 

Contro il tumore, contro il dolore, contro e ancora contro. ma promuovere una lotta con la mallattia vuol dire non accettare parti di sè che si stanno esprimendo.

Il Campo Informato che si crea intorno al malato durante il suo percorso nella malattia, può rallentare o favorire il processo di guarigione.
Sappiamo che “l’energia segue il pensiero” ed emozioni negative appesantiscono il bagaglio energetico del malato che ha maggiori difficoltà a mettere in atto il movimento spontaneo di omeostasi.
Paura, pre-occupazione, ansia, angoscia e tristezza si diffondono nell’ambiente astrale e diventano forze contrarie alla cura. Al contrario avere la convinzione profonda che si possa arrivare a guarire è fondamentale.
Le credenze e convinzioni sono leve di guarigione e autoguarigione. Le emozioni si riversano nel corpo, ma anche a livello energetico si diffondono nell’ambiente.

La società promuove l’idea che la guarigione debba essere rapida e voloce, in modo da tornare presto performanti e redditizi per Matrix.

Ma non funziona mai così.. il sistema immunitario impiega il tempo necessario utile a ri-crearsi e a ri-creare equilibri momentaneamente perduti e spesso sbilanciati dall’uso improprio di farmaci.
Inoltre il “metodo” della guarigione sbrigativa incrementa il diffondersi di ceppi virali e batterici particolarmente aggressivi, che passano più facilmente da un organismo all’altro.
Ad esempio: ho l’influenza vado lo stesso in ufficio e contribuisco alla diffusione dei virus.

Che fare ..
Rispettare tempi ed equilibri personali, senza calcoli, diventa fondamentale.
Nel mentre malato e malattia vanno essenzialmente accolti e accettati come fasi della vita, utili allo sviluppo e alla crescita.

L’idea di “combattere” la malattia, è perdente in qualsiasi forma la si metta.
E’ proprio l’accettazione senza lotta e senza sfida, che favorisce la guarigione.
E’ bene rielaborare interiormente il concetto di equilibrio e salute, fidandosi delle capacità di autoguarigione sempre divinamente all’opera nei vari Regni di Natura.ottare contro parti di se stessi.