Micoterapia biologica gatto cane: i segreti dei funghi medicinali

Inserito in Micoterapia e Funghi Medicinali

Micoterapia gatto cane
 
Micoterapia biologica gatto cani: i segreti dei funghi medicinali
 

Micoterapia biologica gatto cane: i segreti dei funghi medicinali. Proprietà e Controindicazioni, supporto immunitario per prevenire le patologie e curare l’organismo degli animali malati. Parliamo di Funghi Terapeutici anche per Cani e Gatti e altri animali, che talvolta possono beneficiare dell’uso di questi superalimenti naturali, che però, essendo ricchi di principi attivi, hanno anche notevoli effetti collaterali da conoscere.

I composti salutari presenti nei funghi utilizzati in Micoterapia nel Gatto e Cane e in altri animali, agiscono in sinergia, aumentando la possibilità di guarigione. Si attivano attraverso un’azione mirata al ripristino dell’equilibrio vitale. Contengono minerali e molecole bioattive, vitamine, sono ricchi di sostanze nutrizionali ed hanno un basso contenuto calorico.
Le sostanze attive che producono benefici per la salute, sono: elevata concentrazione di enzimi, metaboliti secondari, triterpeni, lectine, steroli, fibre alimentari, chitina amminoacidi essenziali, vitamine e alcuni minerali, Beta glucani.

In particolare i FUNGHI medicinali rappresentano una sorgente importante di POLISACCARIDI con attività immunostimolante

Quasi tutti i Basidiomiceti contengono Polisaccaridi biologicamente attivi in tutte le parti del fungo: frutto intero, micelio e nel terreno di coltura.
I Polisaccaridi detti anche β-glucani o glicoproteine, sono caratterizzati da diverse strutture chimiche, ed hanno quindi azione terapeutica diversificata. Quelli ad alto peso molecolare sono più efficaci di quelli a basso peso molecolare. Inoltre più complessa è la struttura maggiore è la loro efficacia.
La solubilità in acqua è un’altra caratteristica che ne potenzia l’attività immunomodulante e antitumorale.
 
 

I FUNGHI sono stati utilizzati da millenni in Medicina Tradizionale Cinese (MTC) come nutrienti e come fitoterapici, per donare benessere e longevità. Secondo il paradigma della Medicina Orientale, i funghi svolgono un’azione essenziale nella pulizia di fegato e reni. Per questo motivo sono presenti nella loro alimentazione quotidiana.. ma vanno digeriti!
 
Quello che vediamo come fungo è in realtà solo il frutto visibile sopra la superficie terrena. E’ la parte cresciuta al di fuori del terreno del micelio sottostante. Il frutto rilascia le spore che vengono trasportate dal vento e dall’acqua. Le spore si strutturano in filamenti chiamati ife. Le ife si strutturano in una fitta rete compatta di filamenti dando vita al micelio.
 
L’approccio alla Micoterapia nel Gatto e Cane è orientato, secondo la visione Olistica, del malato, al trattamento delle cause a monte della malattia. Poichè la rimozione della causa, porta alla riduzione e/o alla scomparsa dai sintomi.
I Funghi rientrano sicuramente in quella che viene definita immuno-nutrizione. Che è la capacità di modulare l’attività del sistema immunitario attraverso l’utilizzo di specifici nutrienti. L’immunonutrizione può essere utilizzata ogni volta che si ritenga necessario riequilibrare la risposta immune cellulare (TH1) ed umorale (TH2), la stessa linea che viene destabilizzata dalle vaccinazioni.

Ogni tipo di FUNGO utilizzato nella Micoterapia nel Gatto e Cane serve a funzioni specifiche, però possiamo affermare che tutti hanno un’azione generale sull’organismo

 
Metabolismo glucidico e lipidico
 
Chelazione di metalli pesanti
 
Riequilibrio del Sistema Immunitario
 
Antagonizzazione delle spinte anomale di crescita cellulare

 
 
FUNGO INTERO
L’azione adattogena e detossificante è ottenuta solo con l’utilizzo del fungo intero poichè gli estratti contengono solo una piccola parte delle molteplici sostanze contenute nel corpo fruttifero del fungo.
 
 

funghi-medicinali-micoterapia-gatto-cane

Funghi Medicinali Micoterapia Gatto Cane
 

  • AGARICUS BLAZEI MURRIL (ABM) è considerato un fungo antitumorale e chelante dei metalli pesanti. Utile in caso di Leishmaniosi canina
  •  

  • MAITAKE (Grifola frondosa) Carcinoma mammario, polmonare, epatico, vescicale cistiti ricorrenti, ipertrigliceridemia, deficit immunologico, stress, osteoporosi.
  •  

  • SHIITAKE ipercolesterolemia, iperuricemia, cachessia neoplastica, artrosi, affezioni virali, rinite, steatosi epatica, eczema, cancro polmonare e mammario, sarcoma, FIV.
  •  

  • POLYPORUS UMBELLATUS edemi, ritenzione di liquidi, ipertensione, drenaggio linfatico, metastasi linfonodali, cancro, leucemia e FELV. Polyporus a differenza dei comuni diuretici è un risparmiatore di potassio.
  •  

  • HERICIUM ERINACEUS allergie ed intolleranze alimentari, rettocolite ulcerosa.
  •  

  • AURICULARIA AURICULA Infiammazione delle mucose, tracheite, tosse secca, eccesso di radicali liberi, obesità.
  •  

  • CORDYCEPS SINENSIS Stanchezza, convalescenza, depressione, glomerulonefrite cronica, asma, bronchite cronica.
  •  

  • REISHI Ganoderma Lucidum Disturbi respiratori, bronchiti, antivirale, antinfiammatorio, antibatterico, antimicotico, antiossidante, modula il sistema immunitario nelle malattie autoimmuni.
  •  

  • AGARICUS BRASILIENSIS Deficit immunologico, patologie autoimmuni, frequenti ricadute infettive, invecchiamento precoce, ipertensione arteriosa, intossicazioni, cirrosi epatica, epatite tossica, patologie neoplastiche.
  •  

  • CORIOLUS VERSICOLOR azione antivirale, tumori ormono-dipendenti (mammari, prostatici), carcinoma polmonare, sarcoma, tumori cerebrali, linfoma, carcinoma nasofaringeo, polmonare, colo-rettale, ovarico, cervicale (HPV correlato), vescicale.
  • La MICOTERAPIA nel Gatto e Cane può evidenziare gli effetti positivi dei Funghi Terapeutici, nel trattamento delle malattie degenerative e per aumentare la Biodisponibilità dell’assunzione dei Funghi è bene assumere contemporaneamente Ascorbato di Potassio.

     
     
    Effetti Collaterali della Micoterapia nel Gatto e Cane
    Come tutti i Fito-estratti, anche i Funghi contengono principi attivi e possono molto spesso, avere reazioni avverse quali: disturbi gastro-intestinali (specie nei gatti), nausea, vomito, allergie, eruzioni cutanee, pruriti e vertigini.
    NON utilizzare micoterapici in caso di: IBD, gastrite, vomito e diarrea, malattie del fegato e insufficienza renale. Usare cautela negli animali che assumono anticoagulanti, per gli effetti di fluidificazione del sangue, tipica dei mico-estratti.
     
     

    N.B. I FUNGHI sono dei potenti chelanti e possono quindi accumulare sostanze tossiche e metalli pesanti. In particolare, questo succederà se crescono nelle vicinanze di zone industrializzate dove aria e acqua sono inquinate, in quanto i funghi saranno in grado di concentrarle. Questa capacità di chelare sostanze tossiche diventa molto utile nell’organismo, infatti i funghi, se biologicamente coltivati, eserciteranno un’attività di detossificazione generale.
    Quando si fa uso della Micoterapia per Gatti e Cani , bisogna controllare sempre la provenienza dei FUNGHI terapeutici perchè sono catalizzatori di tossine ed anticrittogamici. Perció i funghi di bosco o funghi che crescono spontanei sul territorio, non devono essere utilizzati come elementi terapeutici perché sono già caricati con tossine dal fondo dove crescono.
     
    I DOSAGGI e la scelta dei vari prodotti disponibili in commercio, vanno personalizzati e non sono mai uguali per tutti. Ogni animale risponde assai diversamente ai rimedi usati, in base alle cause, ai sintomi, allo stile di vita, all’intensità della malattia e ad altri fattori concomitanti da valutare.

     
     
    Grazia Foti
    Naturopatia Integrata

     
     
    www.gattocicovablog.it

     
     

    Micoterapia biologica gatto cane: i segreti dei funghi medicinali

     
     
    POTREBBE PIACERTI ANCHE ..
     

    Shiitake nel Cane e Gatto

    Reishi
    nel Gatto e Cane

    Coriolus Versicolor

    Micoterapia nel Gatto e Cane