Ozonoterapia gatto cane come funziona? benefici e controindicazioni

Inserito in Terapie Integrate

Ozonoterapia gatto cane
 

Ozonoterapia gatto cane terapia medica benefici e controindicazioni
 

Ozonoterapia gatto cane come funziona? benefici e controindicazioni di una pratica medica curativa, che utilizza una miscela di ossigeno ed ozono per scopi terapeutici. Il senso Ozonoterapia gatto canedi questo trattamento l’obiettivo consiste essenzialmente nell’aumentare la quantità disponibile di ossigeno o dei suoi radicali, attraverso l’introduzione di ozono nel corpo. Diversi metodi possono essere utilizzati per veicolare la molecola di ozono all’interno dell’organismo.

Effetti sulla salute
L’ozono, O3 insieme a forme reattive dell’ossigeno viene prodotto naturalmente dai globuli bianchi e da altri sistemi biologici come mezzo per distruggere corpi estranei. L’ozono reagisce direttamente con i doppi legami organici, perturbandoli fino a neutralizzare l’agente invasore. Si ritiene che le potenti proprietà ossidanti dell’O3 possano intervenire nell’infiammazione.

Storicamente, nel 1856, a soli 16 anni dalla sua scoperta, l’ozono veniva applicato per disinfettare le sale operatorie e sterilizzare gli strumenti chirurgici. Nel 1892 venne pubblicato un articolo che descriveva la somministrazione di ozono per il trattamento della tubercolosi. Durante la prima guerra mondiale, i medici lo utilizzavano per curare le ferite, il piede da trincea e gli effetti dei gas velenosi.

Per Cosa si Usa
Applicazioni ipotizzate dell’ozono medicale (O2 – O3) e valutazione scientifica
L’ozonoterapia consiste nell’introduzione di ozono nell’organismo attraverso diverse modalità di somministrazione:

Per le applicazioni mediche, il gas prodotto viene somministrato in precise dosi terapeutiche e mai per via inalatoria. L’ozono, infatti, presenta noti effetti tossici sul tratto respiratorio quando inalato dai mammiferi: la molecola reagisce con i tessuti che rivestono i polmoni, innescando una cascata di effetti patologici che possono indurre il deterioramento delle membrane polmonari. Inoltre, quando viene inalato, l’ozono può formare metaboliti €‹che facilitano la patogenesi delle placche aterosclerotiche. La presenza di questi composti, generati dall’ozonolisi e classificati in una classe di secosteroli, è stata confermata nelle arterie aterosclerotiche umane.

I potenziali benefici dell’ozonoterapia sono:

Azione fungicida, azione antibatterica ed inattivazione virale;
Favorisce il rilascio e l’utilizzo dell’ossigeno corporeo;
Provoca il rilascio di fattori di crescita che stimolano la rigenerazione osteoarticolare (adiuvante nel trattamento di ernia discale, reumatismo articolare ecc.);
Analgesica – antinfiammatoria.
L’ozonoterapia è stata proposta per il trattamento di varie malattie, tra cui sclerosi multipla, artrite, malattie cardiache, morbo di Alzheimer, cistite interstiziale, epatite cronica, herpes, infezioni dentali, diabete, degenerazione maculare, cancro, AIDS e malattia di Lyme. È però fondamentale ricordare che l’applicazione medica dell’ozono non ha ancora ottenuto un consenso scientifico unanime, in quanto non sempre si è dimostrata valida come terapia specifica, adiuvante o preventiva.
INDICAZIONI CLINICHE sono ancora incerte e oggetto di studio

PATOLOGIE VASCOLARI : Vasculopatie , ulcere

DERMATOLOGIA Dermatiti Atopiche, Herpes, Micosi.

DISBIOSI INTESTINALE : maleassorbimento, intolleranze alimentari, coliti, stipsi,

ORTOPEDIA : Coxartrosi, gonartrosi, ernie discali, reumatismo articolare , osteoporosi, lombosciatalgie, sindromi della cauda equina

PNEUMOLOGIA : Asma , Rinite allergica.

Vie di somministrazione :

INFILTRATIVA : intrarticolare, peritendinea, perinervosa , intraforaminale, sottocutanea

INSUFFLAZIONI : endo rettali -vescicali-vaginali ,

LOCALI : con applicazioni di sacchetti

ORALE : con somministrazione di acqua ozonizzata

L’Ozono ossigeno terapia grazie al suo meccanismo di azione può essere un valido supporto terapeutico in corso di malattie come la Leshmaniosi, la Fip, la Fiv Le infezioni da Herpes Virus ecc.

Sicurezza
Gran parte delle preoccupazioni relative all’ozonoterapia ruotano attorno alla sicurezza dell’ozonizzazione del sangue: l’ozono ha la capacità di ossidare composti organici nell’ambiente atmosferico, quindi dovrebbe ossidare anche i componenti del sangue e dei tessuti umani. Quando viene infuso nel sangue umano o animale, l’ozono può decomporsi e dare origine a specie reattive dell’ossigeno (ROS) o radicali liberi, altamente reattivi e noti per provocare stress ossidativo e danneggiare molte molecole organiche, oltre ad essere implicati nella progressione di alcune malattie degenerative (come l’aterosclerosi). Per evitare questa conseguenza, le dosi di ozono somministrate NON devono eccedere le capacità degli enzimi antiossidanti di impedire l’accumulo di perossido di idrogeno e anione superossido.

Ozonoterapia esterna:
Applicazioni di gas ozono in sacchetti di plastica;
Bagni di acqua ozonizzata;
Olio ozonizzato.
Possiamo utilizzare la terapia esterna nelle micosi, nelle ulcere, nelle dermatiti ad eziologia sconosciuta.

Terapia Parenterale

– Iniezioni di ossigeno ozono per via intradermica, sottocutanea, intramuscolare.

– Insufflazioni rettali

L’ozonoterapia è controindicata in caso di gravidanza, ipertiroidismo, favismo, gravi patologie cardiovascolari e/o ematologiche e/o respiratorie in fase clinica di scompenso.

Gli effetti collaterali si limitano a fastidio o gonfiore nella zona di inoculazione per una decina di minuti; rari sono sanguinamenti e infezioni.

Una preoccupazione legata alla modalità di somministrazione è di non eccedere con le dosi di ozono, che devono essere compatibili con le capacità antiossidanti dei nostri enzimi, per evitare che l’ozonizzazione del sangue e dei tessuti generi radicali liberi in eccesso.
moderata reazione vagale (abbassamento della pressione sanguigna con senso di svenimento che dura pochi minuti).

 
 
Grazia Foti
Naturopata

 
 
www.gattocicovablog.it

 
 

Ozonoterapia gatto cane terapia medica benefici e controindicazioni

 
 

POTREBBE PIACERTI ANCHE ..
 

Litoterapia Dechelatrice

Metalli Vegetabilizzati

Medicina Antroposofica

Spagiria nel Gatto e nel Cane

Catene Causali H. Schimmel