Triadite nel Gatto Alimentazione Mirata e Cure Naturali ad Hoc

Inserito in Casi Clinici

MULLA’ (17/18 anni) CHE SI GODE IL CLIMA MITE DI ROMA , DOPO ESSERE GUARITO DALLA TRIADITE. La Triadite nel Gatto è una forma infiammatoria grave acuta o cronica che interessa contemporaneamente stomaco, pancreas e fegato.

 
Triadite nel Gatto
 
Triadite nel Gatto Alimentazione Mirata e Cure Naturali ad Hoc

 

Tre patologie si manifestano a cascata partendo da: IBD, pancreatite e Colangioepatite, inoltre lui essendo affetto da herpes virus felino, ha avuto complicanze respiratorie e forte leucopenia. Il fegato ha molto risentito della congestione dei dotti biliari, che ha provocato sub-ittero confermato da urine biliose dense e arancioni, siero itterico e valori alle stelle di bilirubinemia.

Anche le transaminasi erano arrivate a valori incompatibili con la vita; ALT 809 (su 12-130) , ASP 684 su (0-48), vomito continuato, nausea, disidratazione, atrofia muscolare anche facciale e debolezza estrema hanno accompagnato il manifestarsi della triadite nel gatto.

Ma il mio amato Mullà, anima molto evoluta, mi ha sempre dato grandi soddisfazioni con le terapie Olistiche, anni fa è guarito da un fibrosarcoma vaccinale di massimo grado operato da uno dei più bravi chirurghi veterinari (non oncologo), e dopo l’intervento il tumore non ha più recidivato con l’uso del Viscum antroposofico, ascorbato e alti rimedi omeopatici e fitoterapici, senza l’uso di farmaci.

Inoltre da bambino, vista la sua condizione di malato cronico “autoimmune”, ha avuto una forma aggressiva di granuloma eosinofilo, durata due anni, da cui è guarito definitivamente senza l’uso di cortisone.
In questo caso di triadite, l’unico farmaco utilizzato è stato il Rocefin e per il resto tutta una serie di rimedi omeopatici, fitoterapici e integratori, ottimamente da me miscelata e decisa giorno per giorno in base all’evoluzione del quadro clinico che si presentava alla mia osservazione, poiché il sintomo più grave era il vomito ininterrotto per più di 24 ore , per cui erano tagliati fuori tutti i rimedi da assumere oralmente, ma si potevano utilizzare solo fiale omeopatiche sottocutanee. Non nego che oltre le terapie non convenzionali ho utilizzato anche il Reiki e creato intorno a lui un ambiente tranquillo e positivo, rispettando il sacro silenzio per non disperde energie, argomento di cui parlo nel mio libro Naturopatia nel Cane.

Naturalmente definire una malattia “idiopatica” non ha senso, poiché c’è sempre una causa a monte dei sintomi manifestati, infatti Mullà già da sei mesi rivelava problemi di gastrite e i peli nello stomaco e l’età avanzata, hanno dato la botta di grazia al problema gastrico. Ho individuato la causa di questa forma acuta di IBD, nel riso presente nelle scatolette di Almo nature al pollo cotto a vapore, che ogni tanto mi concedo di dare ai gatti, in alternanza alla dieta naturale, infatti tolto quell’alimento, (effettivamente nocivo per i felini), Mullà si è ripreso alla grande e sta decisamente meglio di prima dell’inizio della malattia; sembra ringiovanito è anche più vigile, giocherellone e più attivo di prima.
Le analisi sono quasi tutte nella norma.

Il fegato ovviamente andrà sostenuto a vita perchè ha subito un attacco epatico dovuto alla triadite nel gatto, non da poco. Rimane la sua rinotracheite infettiva, ma a quella ci siamo abituati e ogni tanto fa rimedi in perfetta risonanza col suo terreno biologico, come Oscillococcinum, Uncastim e altri rimedi naturali… ma meglio così perché quando manifesta i sintomi del suo solito virus vuol dire che è sano, niente tumori o granulomi in giro, infatti è proprio vero che… come insegnano i medici illuminati miei Maestri : “Ubi Maior Minor Cessant”
 
 
Grazia Foti
Naturopata

 
 
www.gattocicovablog.it

 
 
N.B. Tutti i casi clinici esposti in questo sito, sono stati trattati, parallelamente al lavoro di veterinari che hanno eseguito visite, analisi, diagnosi ed eventuali terapie farmacologiche
 
 

Triadite nel Gatto Alimentazione Mirata e Cure Naturali ad Hoc

 
 
POTREBBE ANCHE PIACERTI ..
 

Tumore del Naso nel Gatto

Ulcera Indolente nel Gatto

BPCO nel Cane: il caso di Stella

Enfisema Polmonare

Tumore cutaneo nel Gatto